Per la Notte di Natale

Pubblicato il

Secondo le indicazioni di S. Annibale M. Di Francia che abbiamo accolto e messo in pratica nel corso della Novena, in questa Notte di Natale facciamo al Bambino Gesù una triplice offerta:

  1. Le preparazioni fatte nella novena, contenenti tutto ciò che nella grotta di Betlemme poteva confortare le pene di Gesù Bambino.
  2. I nostri cuori (facendo tanti cuori di carta quanti sono i componenti della nostra famiglia, e scrivendovi sopra affetti, ringraziamenti, propositi, richieste di grazie, preghiere), affinché il Bambinello li metta dentro il suo dolcissimo Cuore e li ferisca di amore per Lui. Li deponiamo poi nel presepe o in un cestino sotto l’albero. A conclusione delle feste natalizie li bruceremo davanti al Bambino Gesù: il fumo accompagnerà in cielo ogni nostro desiderio e preghiera.
  3. Una tovaglia nuova per la mensa del pranzo di Natale, implorando dal Bambino Gesù che renda il nostro cuore puro e candido come quella stoffa, limpido e pulito da ogni macchia, perché possa trovare nei nostri cuori il profumo delle sue virtù e la sua abitazione. Grazie per aver fatto insieme questo percorso e tanti auguri. Buon Natale. P. Angelo Sardone.
Pubblicato il

Oggi prepariamo: il NUTRIMENTO a MARIA e a GIUSEPPE.

Esso sarà il vero Pane degli Angeli di cui la manna nel deserto non era che una figura; sarà la Comunione Eucaristica o le opere buone che abbiamo fatto in questi nove giorni.

* Il nutrimento si prepara recitando nove Ave Maria e Gloria al Padre per i nove mesi di Gesù nel seno purissimo di sua Madre Maria.

* Santo protettore: Gli Angeli Custodi di Maria e Giuseppe

* Giaculatoria: Se amare Te è patire, io voglio patire per amarTi!

Novena di Natale. Ottavo giorno.

Pubblicato il

A Gesù Bambino oggi prepariamo il CANTO che deve essere armonioso come un cantico nuovo, ed imitare la voce della tortora, quello della colomba, e il canto degli Angeli che intonarono il Gloria sulla Grotta.

* Il canto si prepara facendo in chiesa una visita al SS.mo Sacramento.

* Santo protettore: S. Antonio di Padova.

* Giaculatoria: Senza il tuo amore, Gesù diletto, non voglio più vivere!

Novena di Natale. Settimo giorno.

Pubblicato il

A Gesù Bambino oggi prepariamo il SUONO che deve essere semplice ed armonioso, per piacere al Dio della semplicità e dell’amore. Si farà con zufoli e flauti di canna che sarà presa da quel canneto donde gli sarà dato poi uno scettro d’amore.

* Il suono si prepara facendo una lettura o una meditazione sul Giudizio finale e recitando le Litanie del Nome SS.mo di Gesù.

* Santo protettore: I Santi Innocenti.

* Giaculatoria: O Bambinello dolcissimo, dammi il tuo cuore e prenditi il mio!

Novena di Natale. Sesto giorno.

Pubblicato il

A Gesù Bambino oggi prepariamo il FUOCO e il LUME. Il primo sarà preparato con carboni formati dallo stesso legno della culla, il secondo sarà alimentato con l’olio degli ulivi del Getsemani. L’uno e l’altro saranno accesi con viva pietra focaia bene percossa.
* Il lume e il fuoco si preparano facendo una mortificazione nel mangiare ed una nel bere e recitando un’Ave Maria per ottenere l’umiltà.
* Santo protettore: Gli Angeli che cantarono il Gloria.
* Giaculatoria: O mio Gesù, che sorte se potessi dare la mia vita per Te!

Fuoco

Novena di Natale. Quinto giorno.

Pubblicato il

Novena di Natale. QUINTO GIORNO. A Gesù Bambino oggi prepariamo le FASCE che serviranno per stringere dolcemente l’amante Dio, nato Bambino. Saranno formate di finissimo lino bene battuto e lavorato.

* Le fasce si preparano esercitandosi nella virtù della pazienza in tutti gli incontri della giornata e recitando una Salve Regina per tutti i sofferenti.

* Santo protettore: I Santi Magi

* Giaculatoria: Gesù Bambino Tu sei il nostro Dio, il nostro Signore, il nostro Re!

Novena di Natale. Quarto giorno.

Pubblicato il

Novena di Natale. QUARTO GIORNO.
A Gesù Bambino oggi prepariamo la COLTRINA che deve essere abbastanza calda e formata di piume di colombe.
* La coltrina si prepara recitando le Aspirazioni a Gesù Sacramentato (Anima di Cristo santificami…)
* Santo protettore: I Santi Pastori
* Giaculatoria: O Maria madre mia, fammi amare Gesù con Te!

Novena di Natale. Terzo giorno.

Pubblicato il

Novena di Natale. TERZO GIORNO. A Gesù Bambino oggi prepariamo il GUANCIALINO che, come il materassino deve essere formato di pura lana di agnelli senza macchia.

* Il guancialino si prepara facendo un Ossequio ed una preghiera al Cuore SS.mo di Gesù.

* Santo protettore: S. Simeone              

* Giaculatoria: Amor mio diletto, vieni e prenditi il mio cuore.

Secondo giorno Novena di Natale

Pubblicato il

A Gesù Bambino oggi prepariamo il MATERASSINO, formato di lana finissima di agnelli senza macchia.
* Il materassino si prepara facendo la Rinnovazione delle Promesse del Battesimo.
* Santo protettore: S. Gabriele Arcangelo
* Giaculatoria: Divino Infante, fammi conoscere quanto mi ami!

Novena di Natale secondo lo stile e la spiritualità di S. Annibale

Pubblicato il

Siccome più di qualcuno mi ha chiesto suggerimenti in merito, sono lieto di offrire alcune indicazioni provenienti dalla Spiritualità Rogazionista per una adeguata preparazione al S. Natale. Possono essere utili per la preparazione personale o coinvolgendo anche la famiglia o il gruppo parrocchiale, trattandosi di una singolare esperienza spirituale dettata dall’estro poetico e devoto di S. Annibale M. Di Francia. Egli desiderava che ci si preparasse al Natale con una novena tutta particolare detta delle nove lampade, perché ogni giorno si può accendere una lampada o una candela nella casa. Raccomandava inoltre una attenzione particolare verso i poveri, destinando loro ciò che nel cibo o nell’abbigliamento veniva messo da parte. Per prepararsi bene al Natale bisogna trasportarsi col pensiero sulle ali della fede a quel tempo quando ci volevano nove giorni alla nascita di Gesù affrettandosi a preparargli le cose più necessarie: culla, materassino, guancialino, pannolini etc. perché, nascendo, non gli manchi nulla. Ognuno di questi oggetti deve essere di materiale particolare, indicato volta per volta e preparato con una preghiera, una penitenza, un’opera buona ecc. Ogni giorno vi è un santo protettore ed una invocazione da ripetersi nell’arco della giornata. Gli oggetti indicati per la preparazione non sono soltanto spirituali ma possono essere concretizzati materialmente mettendoli sopra un apposito tavolo in un angolo della casa, o nel presepe, cominciando con la culla vuota, e seguitando giorno per giorno con gli altri. Ogni giorno della Novena pubblicherò l’indicazione prevista. Grazie della condivisione e buona novena del Natale con un ricordo reciproco nella preghiera. P. Angelo Sardone.

Culla

PRIMO GIORNO. A Gesù Bambino oggi prepariamo la CULLA, formata dal legno dell’Oliveto del Getsemani, e di un albero che poi dovrà servire per formare l’altare del suo sacrificio e della nostra salvezza.
* La culla si prepara facendo una penitenza corporale ed uniformandosi alla volontà di Dio nelle cose contrarie della giornata.
* Santo protettore: S. Giovanni Battista
* Giaculatoria: Vieni Gesù Bambino nel mio cuore che ti desidera!