Novena di Natale secondo lo stile e la spiritualità di S. Annibale

Pubblicato il

Siccome più di qualcuno mi ha chiesto suggerimenti in merito, sono lieto di offrire alcune indicazioni provenienti dalla Spiritualità Rogazionista per una adeguata preparazione al S. Natale. Possono essere utili per la preparazione personale o coinvolgendo anche la famiglia o il gruppo parrocchiale, trattandosi di una singolare esperienza spirituale dettata dall’estro poetico e devoto di S. Annibale M. Di Francia. Egli desiderava che ci si preparasse al Natale con una novena tutta particolare detta delle nove lampade, perché ogni giorno si può accendere una lampada o una candela nella casa. Raccomandava inoltre una attenzione particolare verso i poveri, destinando loro ciò che nel cibo o nell’abbigliamento veniva messo da parte. Per prepararsi bene al Natale bisogna trasportarsi col pensiero sulle ali della fede a quel tempo quando ci volevano nove giorni alla nascita di Gesù affrettandosi a preparargli le cose più necessarie: culla, materassino, guancialino, pannolini etc. perché, nascendo, non gli manchi nulla. Ognuno di questi oggetti deve essere di materiale particolare, indicato volta per volta e preparato con una preghiera, una penitenza, un’opera buona ecc. Ogni giorno vi è un santo protettore ed una invocazione da ripetersi nell’arco della giornata. Gli oggetti indicati per la preparazione non sono soltanto spirituali ma possono essere concretizzati materialmente mettendoli sopra un apposito tavolo in un angolo della casa, o nel presepe, cominciando con la culla vuota, e seguitando giorno per giorno con gli altri. Ogni giorno della Novena pubblicherò l’indicazione prevista. Grazie della condivisione e buona novena del Natale con un ricordo reciproco nella preghiera. P. Angelo Sardone.

Culla

PRIMO GIORNO. A Gesù Bambino oggi prepariamo la CULLA, formata dal legno dell’Oliveto del Getsemani, e di un albero che poi dovrà servire per formare l’altare del suo sacrificio e della nostra salvezza.
* La culla si prepara facendo una penitenza corporale ed uniformandosi alla volontà di Dio nelle cose contrarie della giornata.
* Santo protettore: S. Giovanni Battista
* Giaculatoria: Vieni Gesù Bambino nel mio cuore che ti desidera!

Rinnovo delle Promesse UPV a S. Stefano Camastra

Pubblicato il

A conclusione della intensa giornata di spiritualità dei gruppi di UPV della Sicilia Orientale, provenienti da Galati Mamertino, Torrenova, Reitano e S. Stefano di Camastra, tenuta domenica 10 dicembre presso le suore Collegine di S. Stefano di Camastra (Messina), una dozzina di persone del luogo hanno rinnovato il loro impegno di Promessa UPV. La giornata è stata animata da P. Angelo Sardone che ha presentato i molteplici aspetti della vocazione rogazionista religiosa e laicale, tema che ha riscosso tanta attenzione e confronto dialogico. L’adorazione eucaristica e la celebrazione della S. Messa nella chiesa parrocchiale di S. Nicola, accolti con squisita fraternità sacerdotale ed umana dal parroco P. Calogero Calanni, hanno dato il tono ed il pieno significato alla giornata.                                

28 S.Stefano UPV201727 S.Stefano UPV201726 S.Stefano UPV201721 S.Stefano UPV201722 S.Stefano UPV201723 S.Stefano UPV201718 S.Stefano UPV201715 S.Stefano UPV201717 S.Stefano UPV201719 S.Stefano UPV201710 S.Stefano UPV201713 S.Stefano UPV201714 S.Stefano UPV201716 S.Stefano UPV201712 S.Stefano UPV201708 S.Stefano UPV201709 S.Stefano UPV201706 S.Stefano UPV201711 S.Stefano UPV201707 S.Stefano UPV201704 S.Stefano UPV201705 S.Stefano UPV201701 S.Stefano UPV201703 S.Stefano UPV201702 S.Stefano UPV201720 S.Stefano UPV201724 S.Stefano UPV201725 S.Stefano UPV2017