ROGATE ERGO

La morte di Melania Calvat rievocata da Radio Maria con una celebrazione eucaristica da Altamura

Pubblicato il

Per l’intraprendenza del conduttore di Radio Maria, il signor Massimo Tubito, la disponibilità delle Suore Figlie del Divino Zelo e la collaborazione e consulenza di P. Angelo Sardone è  divenuta ormai una tradizione il 14 dicembre di ogni anno, il collegamento della nota emittente cattolica Radio Maria con la chiesa dell’Immacolata-S. Antonio delle Figlie del Divino Zelo di Altamura per la celebrazione della S. Messa in occasione del dies natalis di Melania Calvat, la Veggente de La Salette, ivi tumulata per iniziativa di S. Annibale M. Di Francia.  Suor Maria della Croce (nome che assunse in un Istituto Religioso nel quale dimorò per alcuni anni) morì infatti in un quartino del Palazzo de Laurentis in Altamura, sull’Estramurale della città la notte tra il 14 ed il 15 dicembre 1904. Quivi si era ritirata gli ultimi sei mesi della sua vita per prepararsi a morire. S. Annibale che nutriva per lei una eterna gratitudine per l’aiuto che gli aveva dato durante la permanenza a Messina risollevando le sorti dell’Istituto Femminile (1897-1898), volle una casa religiosa ad Altamura (1916) per esumare (1918) e dare definitiva sepoltura alle sue “travagliate ossa” (1919) nella chiesa di S. Antonio annessa all’Istituto Antoniano Femminile. Alla recita del S. Rosario segue la celebrazione eucaristica presieduta da P. Angelo Sardone che continua a studiare e documentare questo singolare fenomeno ed i suoi risvolti storici nell’Opera di S. Annibale.

Catalogo-2Altamura1BaraOssequioSuore