Il reliquiario di S. Annibale nella parrocchia della Consolazione ad Altamura

Pubblicato il

Proseguendo la sua peregrinatio nella città di Altamura, dopo la chiesa di S. Antonio, la cattedrale ed il Monastero di S. Chiara, il reliquiario di S. Annibale condotto da Carlo Genco, Pietro e Michele del Comitato di S. Antonio, lunedì 12 giugno è giunto nella parrocchia della Consolazione accolto dal parroco don Michele Lombardi. E’ stato collocato ai piedi del presbiterio per favorire la venerazione da parte dei fedeli e rimane fino a domenica 18 giugno. Nel corso della settimana l’attivo parroco ha organizzato alcune iniziative per coinvolgere il popolo di Dio ed i giovani. La parrocchia della Consolazione entra di diritto nella storia rogazionista perchè a suo tempo il parroco don Giosafatte Moramarco fu designato da mons. Verrienti come confessore delle suore Figlie del Divino Zelo ed a lui S. Annibale non solo scrisse più volte, ma donava con sistematicità mensile un contributo per i lavori di restauro della chiesa. Dalla parrocchia della Consolazione lunedì 19 il reliquiario passerà nella nuova chiesa parrocchiale Nuovo Carmine-Maria Madre della Chiesa, diretta dai padri Claretiani e dal parroco P. Vittorio Bruscella. Qui rimarrà fino a mercoledì 21 giugno quando partirà alla volta di Atripalda (Av). 

Parr Consolazione 2

08 Consola-S.Chiara07 Consola-S.Chiara06 Consola-S.Chiara01 Consola-S.Chiara05 Consola-S.Chiara03 Consola-S.Chiara02 Consola-S.Chiara04 Consola-S.Chiara

La santità dei sacerdoti

Pubblicato il

In preparazione alla Giornata mondiale di preghiera per la santificazione dei sacerdoti, che si celebrerà venerdì 23 giugno nella solennità del S. Cuore di Gesù, il clero della diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi, una sessantina circa tra sacerdoti, diaconi e seminaristi, con a capo il vescovo mons. Domenico Cornacchia, venerdì 16 giugno ha vissuto una giornata di spiritualità presso il santuario della Madonna della Grotta a Modugno. P. Angelo Sardone ha dettato la meditazione sulla “Santità del presbitero, sfida del Terzo Millennio“. Mons. Cornacchia ha presieduto la concelebrazione eucaristica cui è seguito il pranzo organizzato e servito da un catering di Modugno. Nel pomeriggio il dr. Marcello Mignozzi ha illustrato la preziosità dell’insediamento ipogeico ed il cosiddetto “speco di S. Corrado” dove il santo eremita morì e fu sepolto prima di essere traslato a Molfetta di cui è diventato patrono. E’ stata una buona occasione anche per far conoscere e presentare l’Unione sacerdotale di preghiera per le vocazioni (Sacra Alleanza), distribuendo ai partecipanti l’opuscolo apposito.     

08 Molfetta-USPV09 Molfetta-USPV10 Molfetta-USPV04 Molfetta-USPV03 Molfetta-USPV06 Molfetta-USPV01 Molfetta-USPV02 Molfetta-USPV07 Molfetta-USPV05 Molfetta-USPV