Buona Solennità dell’Immacolata

Pubblicato il

Immacolata Concezione. L’inimicizia tra la donna ed il serpente, evocata nelle prime pagine della Scrittura, il calcagno insidiato e la testa schiacciata, sono il segno della vittoria della grazia sul peccato, il trionfo di Cristo nato da Maria di Nazareth, la nuova madre di tutti i viventi, sul demonio. Il progetto di salvezza concepito da Dio Padre sin dagli inizi della creazione e proclamato nel paradiso terrestre come primo annunzio del Vangelo, trova in Maria la massima disponibilità a farsi “ancella” del Signore. Il suo sì incondizionato alla chiamata di Dio la rende Madre del Salvatore e Redentore: è benedetta dal Signore con ogni benedizione, santa ed immacolata nel suo corpo e nella sua anima. L’esclusivo privilegio di Maria preservata da ogni macchia di peccato, a Lei riservato in previsione della morte di Cristo, ispira la nostra vita a scelte concrete di purezza nelle intenzioni, nei comportamenti, nella sacra dignità del corpo. Condivido volentieri una invocazione propria della spiritualità rogazionista: “Per la tua Immacolata concezione o Maria, rendi puro il mio corpo e santa l’anima mia”. Buona solennità dell’Immacolata. P. Angelo Sardone.