Trappitello (Taormina) accoglie il reliquiario di S. Annibale

Pubblicato il

Nell’ambito della preparazione immediata al 25° di sacerdozio del parroco di P. Tonino Tricomi, la comunità parrocchiale del Cuore di Gesù e S. Venera di Trappitello nel Comune di Taormina, tramite la coordinatrice pastorale dr.ssa Francesca Raneri, ha richiesto la presenza del reliquiario di S. Annibale incastonando il programma della presenza del simulacro in quello più generale concordato dal Consiglio Pastorale. Il reliquiario è giunto a Trappitello lunedì 24 settembre insieme con P. Angelo Sardone che ha curato l’animazione spirituale e formativa, con una presenza saltuaria delle suore Figlie del Divino Zelo di Messina, Guardini e Taormina. Molto bella l’accgolienza e validissima la collaborazione del parroco, dei collaboratori intelligenti e fattivi e del vice parroco P. Enrico ancora fresco di ordinazione sacerdotale. La comunità ed il parroco in prima persona, ha risposto egregiamente a tutte le sollecitazioni spirituali e carismatiche, nella dinamica di preghiera ed adorazione, cui ha partecipato un bel gruppo di persone, tra le quali i membri della Cooperativa “Maria del Buon Cammino”, gli operatori ed utenti diversamente abili del Centro Psico educativo “S. Cuore”. Momento esaltante è stata la veglia di preghiera per le vocazioni e, lunedì 1° ottobre,  la celebrazione giubilare presieduta dall’arcivescovo di Messina mons. Giovanni Accolla con la partecipazione di oltre una ventina di sacerdoti della diocesi e quella di P. Angelo Sardone ed il novello sacerdote rogazionista P. Antonio Vasta, ordinato sabato 29 settembre e delpopolo di Dio riconoscente per le qualità umane e spirituale di un pastore fuori dell’ordinario. S. Annibale parte poi da Trappitello alla volta di Messina dove sarà ospite della chiesa di S. Giovanni di Malta in occasione del 150° dell’ispirazione del Rogate.

Matera: affidamento della parrocchia Addolorata a S. Annibale

Pubblicato il

A conclusione di una intensa esperienza di animazione mariana e carismatica rogazionista effettuata da P. Angelo Sardone con la collaborazione del diacono P. Massimo Lataro, domenica 16 settembre don Michele Larocca parroco dell’Addolorata a Matera, subito dopo la concelebrazione della S. Messa ha affidato la sua comunità parrocchiale a S. Annibale. Il rito è stato sottolineato dalla preghiera e dall’offerta dei cuori a S. Annibale, bruciati dinanzi alla sua immagine. Il sabato 15 settembre, festa della Madonna Addolorata, la processione della bellissima statua nelle strade del popoloso quartiere, è stata preceduta dal simulacro di S. Annibale con una partecipazione sentita ed emozionata di tanta gente. Da questa ennesima esperienza sicuramente sarà rafforzato il cammino formativo ed operativo del Gruppo Vocazionale della Parrocchia che potrebbe trovare nell’Unione di Preghiera per le Vocazioni un riferimento stabile di formazione e di preghiera fiduciosa al Padrone della Messe. Sabato 22 a seguito della celebrazione eucaristica il reliquiario di S. Annibale è stato salutato da una rappresentanza della comunità parrocchiale prima di prendere la strada per la Sicilia.