Solennità di San Giuseppe

Pubblicato il

Solennità di S. Giuseppe sposo di Maria, padre putativo di Gesù, Patrono della Chiesa universale. Uomo giusto, servo buono e fedele, umile e laborioso, è l’anello di congiunzione di Gesù con la casa di Davide, assicurando la paternità legale in terra e la custodia intemerata di Maria, “i suoi principali tesori” (S. Bernardino da Siena). A Lui si possono applicare le parole di Dio al profeta Natan: “Io sarò per lui padre ed egli sarà per me figlio”. Egli credette contro ogni umana speranza, e così divenne padre. “Il suo linguaggio è il silenzio” (Paolo VI). L’assicurazione dell’Angelo che il frutto del grembo di Maria non ha concorso umano ma divino, toglie a lui ogni timore e lo rende obbediente al progetto di Dio che lo vuole capo e nutrizio della Santa Famiglia. La sua identità ed il suo ruolo evocano la figura del papà che, accanto alla mamma ed ai figli, manifesta la composizione naturale della famiglia, l’impegno nel lavoro, la cura delle persone. Auguri a quelli che portano il nome di Giuseppe, Pino, Giusy, Giuseppina, Pina. Auguri a tutti i papà, ed anche a coloro che, in forza del loro ministero, sono guide e padri spirituali. La protezione di S. Giuseppe vi sorregga e l’imitazione delle sue virtù vi stimoli nella realizzazione della vostra vocazione. P. Angelo Sardone.