S. Annibale e Luisa Piccarreta si rincontrano

Pubblicato il

Una grande emozione, corredata da una nutrita partecipazione di popolo a tutte le iniziative programmate, ha corredato da domenica 4 a domenica 11 febbraio 2018, la Peregrinatio del reliquiario di S. Annibale nella parrocchia S. Maria Greca a Corato (Bari), guidata da don Sergio Pellegrini e don Marco Cannavò. Precedentemente era stato predisposto e proposto da P. Angelo Sardone un programma dettagliato per coinvolgere tutte le categorie parrocchiali in un evento che sapeva di amarcord, e cioè l’incontro che si rinnovava a distanza di tempo tra il santo messinese e la mistica coratina la serva di Dio Luisa Piccarreta, della quale S. Annibale era stato confessore straordinario e censore dei suoi scritti sulla Divina Volontà. I resti mortali della Piccarreta dal 1963 si trovano appunto nella chiesa di S. Maria Greca, nei pressi delle case nelle quali essa è vissuta ed è morta il 4 marzo 1947. Il reliquiario condotto da P. Angelo Sardone è giunto nella serata di sabato 3 febbraio presso la Casa del Divin Volere, ossia l’Istituto Antoniano Femminile delle Suore Figlie del Divino Zelo, voluto da S. Annibale ed inaugurato il 7 ottobre 1928. E’ stato accolto dai fedeli e visitato  da un gruppo di adolescenti di catechesi condotti dalla dr.ssa Antonella dalla parrocchia dell’Incoronata, giunti per visitare la stanza dei ricordi di Luisa Piccarreta. A loro P. Angelo ha presentato P. Annibale e narrato l’amicizia del santo canonico con la mistica della divina volontà. L’indomani mattina, domenica, il reliquiario è stato accolto solennemente presso la casa-museo di Luisa a via L. Piccarreta 25 e condotto nella chiesa parrocchiale per l’avvio delle iniziative programmate. Ha partecipato anche P. Fabrizio Andriani, un rogazionista residente nella Casa di Trani, che ha animato insieme con Rossella Digioia l’incontro con i ragazzi di scuola elementare. Nel corso della settimana tutte le attività si sono svolte secondo il programma, dai momenti mattutini con la preghiera delle Lodi e l’adorazione eucaristica con le confessioni, a quelli pomeridiani con l’ossequio con preghiere e canti a S. Annibale e la celebrazione eucaristica con la presentazione di diversi temi di spiritualità legati al santo canonico messinese e le altre attività di formazione. P. Sabino Maldera, nativo di Corato e Superiore del Villaggio del fanciullo S. Nicola a Bari, ha presieduto l’Eucaristia martedì 6 febbraio. Molto significativa è stata l’adorazione eucaristica di giovedì 8. Il tutto è stato finalizzato anche alla diffusione della conoscenza della preghiera per le vocazioni e l’Istituzione dell’Unione di preghiera UPV. Un apposito rito di iniziazione al cammino di formazione e di spiritualità rogazionista è stato realizzato sabato 10 febbraio. A conclusione della intensa settimana di forte spiritualità, sottolineata più volte da don Sergio come giorni di grazia, è stata consegnata alla Comunità Parrocchiale una bella immagine di S. Annibale che sarà posizionata in chiesa a ricordo e testimonianza della grande amicizia spirituale tra il santo messinese e la mistica coratina. Dell’avvenimento ne hanno parlato diffusamente con testi ed immagini alcuni mezzi di comunicazione sociale di Corato, Lo Stradone (http://www.lostradone.it/santannibale-e-luisa-piccarreta-si-rincontrano-foto/santannibale-di-francia) e Corato viva (https://www.coratoviva.it/notizie/sant-annibale-di-francia-ritrova-luisa-piccarreta).

Corato 4Corato 16Corato 10Corato 17Corato 1Corato 5

Peregrinatio Corato 2Peregrinatio Corato 7Peregrinatio Corato 1Peregrinatio Corato 5Peregrinatio Corato 6Peregrinatio Corato 4Peregrinatio Corato 3