16 marzo 1878: S. Annibale è consacrato Sacerdote

Pubblicato il

«Sacra ordinazione: Stamattina, nel venerabile Monastero dello Spirito Santo sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Arcivescovo Giuseppe Guarino tenne ordinazione in Minoribus et in Sacris. Quattro diaconi furono promossi all’ordine del presbiterato, due suddiaconi al diacono, un chierico… Nel febbraio del 1878 morì Pio IX. Monsignor Guarino mantenne la promessa che gli aveva fatto, conferendo il sacerdozio al Padre Annibale nel seguente marzo, nel sabato delle tempora di Quaresima. Il giornale di Messina “La Parola Cattolica” riporta, seppure in maniera molto scarna, la cronaca dell’avvenimento nel numero del 16 marzo 1878, a pag. 3: «Sacra ordinazione: Stamattina, nel venerabile Monastero dello Spirito Santo sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Arcivescovo tenne ordinazione in Minoribus et in Sacris. Quattro diaconi furono promossi all’ordine del presbiterato, due suddiaconi al diacono, un chierico a quello del suddiaconato e sei tonsurati agli ordini minori». Negli Scritti di sant’Annibale non si trova alcun richiamo al giorno felicissimo della sua ordinazione sacerdotale. Ricorre l’anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Padre Annibale, avvenuta a Messina nella chiesa dello Spirito Santo il 16 marzo 1878. Nell’età matura l’apostolo della preghiera per le vocazioni scriverà: “Ad un medesimo parto gemello di amore, nell’ultima cena nacquero dall’infiammato Cuore di Gesù questi due sacramenti: l’Eucaristia e il sacerdozio. La carità nel suo più grande trasporto produsse il primo; la carità nel suo fervente zelo produsse il secondo. Sono e saranno inseparabili l’uno dall’altro. Non si può concepire l’Eucaristia senza il sacerdozio: non vi è reale sacerdozio senza l’Eucaristia”.