Dasà (VV), animazione pastorale

Pubblicato il

Don Bernardino Comerci, parroco di Dasà, piccolo paese nell’entroterra vibonese, in Calabria, ha chiesto a P. Angelo Sardone, presentato dal signor Soccorso Valente priore della Confraternita delle cinque piaghe (SS.mo Crocifisso) di Monterosso Calabro, l’animazione di un triduo in preparazione alla festa locale dei santi patroni Michele Arcangelo e Nicola di Bari. Sulla base del programma approntato, dal 21 al 25 settembre si è svolto un lavoro di qualità per l’animazione dell’intera comunità parrocchiale con momenti diversi che hanno interessato i bambini e ragazzi delle scuole (con la S. Messa di inizio d’anno scolastico), gli anziani ed ammalati (con la visita domiciliare e la celebrazione eucaristica con l’amministrazione della unzione degli infermi), le confraternite del Rosario e dell’Immacolata ed il popolo di Dio (con le celebrazioni eucaristiche serali, gli incontri di formazione, l’adorazione eucaristica, le processioni) e la festa del perdono che si è svolta in maniera solenne la sera del 23, in coincidenza con la memoria liturgica di S. Pio da Pietrelcina. Si è destato tanto entusiasmo che speriamo sia la base per introdurre anche in questa comunità l’Unione di Preghiera per le vocazioni.  

dasa-5 dasa-1dasa-3dasa-4

La Santa Croce a Monterosso Calabro

Pubblicato il

Come previsto dalla programmazione, in vista della costituzione di un gruppo locale di Unione di Preghiera per le Vocazioni, si è svolto da mercoledì 14 a domenica 18 settembre con una buona partecipazione di fedeli e vasta eco cittadina, la preparazione spirituale e la festa della S. Croce, animata da P. Angelo Sardone, appositamente incaricato dal parroco don Oreste Borelli e dal Priore della Confraternita delle cinque piaghe di Gesù (SS.mo Crocifisso) il signor Soccorso Valente. Le manifestazioni si sono aperte con il pellegrinaggio penitenziale che si è mosso dal parcheggio insieme con le due confraternite del paese, fino alla chiesa madre, dove idealmente è stata attraversata la porta santa, per l’occasione inghirlandata. E’ seguito il bacio del crocifisso ed il seguito della celebrazione eucaristica. I tre giorni successivi sono stati caratterizzati, secondo lo stile rogazionista dell’Unione di Preghiera per le vocazioni, da messe giornate eucaristiche con la preghiera delle Lodi e l’adorazione eucaristica. Ogni sera la celebrazione eucaristica è stata il centro della preghiera, cui è seguita giovedì 15 e venerdì 16 rispettivamente la Via Matris e la Via Crucis per le strade del paese. La domenica 18 settembre è stata caratterizzata nella mattinata dalla Messa solenne cui hanno preso parte diverse confraternite dei paesi vicini e, nel pomeriggio, dalla processione con le statua del Crocifisso e della Madonna Addolorata. E’ stata posta una ennesima base per la costituzione del gruppo di Unione di Preghiera per le Vocazioni, il cui primo rito di iniziazione sarà compiuto quanto prima alla ripresa delle attività parrocchiali.  

mont-8 mont-7 mont-2